Eva, diario di una costola

A TEATRO MADRE L’UNIVERSO FEMMINILE RACCONTATO DA RITA PELUSIO

Novanta minuti di risate con Rita Pelusio, irresistibile attrice comica di Zelig e Colorado Café: appuntamento a mercoledì 8 agosto, ore 21.00, al Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano (Ostuni)

Un racconto che parte da Eva e che giunge fino ai nostri giorni e che porta in scena un universo di personaggi che analizzano il mondo femminile, tra stereotipi e riflessioni, attraverso uno strumento universale: la risata.

È lo spettacolo “Eva, Diario di una costola”, in programma mercoledì 8 agosto, ore 21.00, per Teatro Madre, il Festival di Teatro e Narrazione, al Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano (Ostuni), con protagonista assoluta Rita Pelusio, anche nota per aver partecipato a programmi televisivi come Zelig e Colorado Cafè.

Rita Pelusio propone Eva, una figura curiosa e ribelle che si affaccia al mondo con uno sguardo ancora puro, ispirata al Diario di Eva di Mark Twain.

Una donna sola nel “vuoto” paradiso. Gioca a scoprire, si perde e si ritrova. Scrive, annota e inventa. Eva è ingenua, beffarda, è clown.

È un clown molto lontano dall’immagine della bella, bionda e ingenua a cui l’iconografia ci ha abituati, che si trova alle prese, prima della storia, con la più grande scelta dell’umanità: accettare le regole o disubbidire. Una trasgressione all’insegna della scoperta, di cui la mela è simbolo: morderla o non morderla? In un misto di consapevolezza e disincanto, Eva si chiede cosa succederà dopo, proiettandosi nella contemporaneità delle donne di oggi. Ne nascono innumerevoli spunti comici, tutti rivolti all’analisi del mondo femminile ai giorni nostri: donne umane nella loro imperfezione raccontano il coraggio di chi ogni giorno combatte per la propria felicità. Perché la diversità manda avanti il mondo e il paradiso sarà pur perfetto, ma la vita è tutta un’altra cosa.


Info e prenotazioni: 389/2656069

Il botteghino

Il costo del biglietto degli spettacoli per adulti – rassegna Teatro al Parco – è di 10 euro; riduzioni a 8 euro per under 25 e over 65.

Dove acquistare i biglietti del Festival Teatro Madre:

Sul circuito vivaticket.it e presso tutti i rivenditori autorizzati;

presso lo IAT di Ostuni, sito in Corso Mazzini, 8 (tutti i giorni, 10 – 23);

presso il botteghino del Museo Civico di Ostuni, sito in Via Cattedrale, 15 (tutti i giorni, 10 – 13; 18 – 22);

direttamente al botteghino del Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano, dalle ore 19.00 del giorno dello spettacolo.

Teatro Madre è anche un’occasione per scoprire la storia del Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano e dell’antica madre che qui riposa: coloro che acquisteranno un biglietto di uno degli spettacoli avrà la possibilità di usufruire, prima dell’inizio dello spettacolo (h. 20) della visita guidata curata dal Sac La Via Traiana. È necessario prenotare al 389/2656069 e presentarsi in loco entro le ore 19.45.

 

È previsto un servizio di baby sitting gratuito – per bambini dai 5 anni – per tutta la durata degli spettacoli per adulti, prenotando al: 389/2656069.

Servizio navetta gratuita da Ostuni per il Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano: partenza ore 20.30 da Piazza Italia (Viale Pola) con fermata nel parcheggio di Via Ten. Specchia. Il ritorno al termine dello spettacolo con le stesse fermate. Numero limitato di posti. Consigliata la prenotazione al 389 265 6069. Servizio offerto dal Comune di Ostuni in collaborazione con la Stp.