Ostuni all’ITB di Berlino

“Ostuni sotto i riflettori dell’ITB di Berlino, la più grande fiera europea dedicata al turismo”

L’assessore al Turismo Niki Maffei e il presidente del Museo Civico Michele Conte hanno partecipato all’International Tourism Börse (ITB) di Berlino, la più importante fiera del turismo che si svolge in Europa, che si è tenuta quest’anno dall’8 al 12 marzo.
Giovedì 9 marzo Niki Maffei, assessore al Turismo e Cultura del Comune di Ostuni e Michele Conte, presidente del Museo delle Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale, si sono recati a Berlino per partecipare alla Fiera e alla conferenza stampa “La Puglia in tutto il suo splendore”, durante la quale Ostuni e i Comuni di Melendugno, Leverano, Gallipoli, Oria, Castellana Grotte, hanno illustrato ai presenti le meraviglie della nostra regione.
In termini di flussi turistici verso l’Italia, il mercato tedesco resta di gran lunga il primo, seguito dagli Stati Uniti.
“Siamo ormai da anni meta del turismo straniero -afferma l’assessore Maffei- a detta dei dati che abbiamo a disposizione, che evidenziano una presenza sempre più massiccia di visitatori internazionali, attratti soprattutto dalle forme di turismo esperienziale che la nostra ricca terra può offrire. Un turismo quindi che si muove essenzialmente in connubio con la cultura, divenuto oramai un binomio imprescindibile nella promozione di un territorio. Siamo andati a Berlino per far conoscere ulteriormente agli operatori di questa Fiera, che rimane la più grande fiera europea del turismo, il nostro centro storico, il Parco delle Dune Costiere, un’oasi naturale straordinaria, la Madre più antica del Mondo, reperto unico nel suo genere. Questi i sono i nostri tesori e il nostro compito è quello di cercare di valorizzarli al meglio”.
“Abbiamo preso parte con gioia -aggiunge il presidente del Museo, Michele Conte alla ITB di Berlino, un’importante vetrina internazionale che ci consente di fare conoscere nel dettaglio le ricchezze archeologiche di cui disponiamo e che sono concentrate nel Museo Civico e nel Parco Archeologico di Santa Maria D’Agnano. Questo ci permetterà di intercettare e incrementare un segmento turistico come quello tedesco, da sempre interessato a conoscere e a visitare l’Italia e la nostra regione. Abbiamo allacciato contatti con numerosi tour operator e devo confessare che mi ha fatto molto piacere notare che i 50 giornalisti che hanno partecipato alla conferenza stampa, sono rimasti incantati dal video che abbiamo mostrato sul Museo e sulla Madre più antica del Mondo. Ci hanno inondati di domande per sapere di più sul reperto unico al mondo della donna rinvenuta insieme al suo feto: unica coppia di consanguinei dell’antichità finora scoperti”.