Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico 2016

borsa-paestum
L’Istituzione “Museo di Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale” di Ostuni ha presenziato con un proprio stand alla XIX “Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico” tenutosi a Paestum (Salerno) dal 27 al 30 ottobre 2016.
Si è così ripetuta l’esperienza già fatta negli anni passati con la partecipazione a un evento esclusivo nel suo genere, sede dell’unico salone espositivo al mondo del patrimonio archeologico con l’innovativa mostra internazionale di tecnologie multimediali, interattive e virtuali.
In particolare va ricordato il grande interesse che ha suscitato nella scorsa edizione l’unicità del reperto “Ostuni 1“, simbolicamente ribattezzata come “La madre più antica del mondo”, rinvenuta con i resti del suo feto in grembo nell’area del Parco Archeologico di Santa Maria d’Agnano, sulle colline ostunesi dal prof. Donato Coppola, oltre al notevole interesse dimostrato anche per l’intero patrimonio espositivo del Museo e per i risultati delle campagne scavi nel Parco di Santa Maria d’Agnano, brillantemente illustrati dagli archeologi Nicola De Pinto e Michele Pellegrino.
alberto-angelo-nello-stand-del-museo-di-ostuni-la-scorsa-edizione-della-borsa-del-turismo-archeologico-di-paestumUn successo che si è ripetuto anche quest’anno e che ha portato centinaia di persone ogni giorno a visitare lo stand dell’Istituzione Museo di Ostuni. Molti erano operatori esteri, con richieste di collaborazione inerenti le tecniche di sviluppo delle applicazioni metodologiche di ricerche e ricostruzioni virtuali, particolarmente dalle delegazioni di Turchia, Bulgaria, Macedonia e Venezuela, mentre i ricercatori di Spagna, Stati Uniti d’America e India hanno dimostrato intere per le tecniche di restauro.
Lo scorso anno lo stand dell’Istituzione Museo di Ostuni fu particolarmente apprezzato da Alberto Angela, il famoso conduttore e divulgatore scientifico della trasmissione televisiva di Rai3 “Ulisse, il piacere della scoperta”.
Il Museo di Civiltà Preclassiche di Ostuni, quindi, è ritornato in questa “XIX Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico” di Paestum con il suo ricco patrimonio espositivo, con in prima fila “La Madre Antica di Ostuni, e i nuovi interessanti risultati dell’ultima campagna di scavi al Parco Archeologico di Santa Maria d’Agnano condotta dal prof. Donato Coppola.

Fotogallery
img_9821

Le foto della manifestazione espositiva

img_9780

“Facce da Museo 2016”