Convegno sulle ceramiche di Abruzzo, Campania e Puglia

Giornata di studio e inaugurazione mostraSabato 18 Luglio, alle ore 16,30, si è tenuto nella sede del nostro Museo un interessante convegno che ha avuto per tema: “Influenze e derivazioni tra le produzioni ceramiche di Abruzzo, Puglia e Campania” con lo scopo di ricostruire la storia della ceramica di Castelli d’Abruzzo  e le sue influenze su quelle campane e pugliesi.

Hanno relazionato:

  • il dr. Giovanni Giacomini, Presidente del Museo delle Ceramiche di Castelli, “I rapporti dei ceramisti castellani con l’area napoletana e meridionale”;
  • dr. Carola Fiocco e dr. Gabriella Gherardi – Storiche della Ceramica: “Influenza napoletana sulla ceramica di Castelli nel periodo illuministico”;
  • dr. Antonio dell’Aquila e prof. Carlo dell’Aquila – Collezionisti e ricercatori della ceramica:  “Stemmi e cartigli, influenze e derivazioni tra Castelli e Laterza”; “Considerazioni su alcuni esemplari in stile Compendiario di controversa attribuzione”.

Mostra "Tre secoli di Maiolica"Al termine dei lavori congressuali, alla presenza del Presidente del Museo Michele Conte, del Direttore Natalino Santoro, del Direttore Scientifico Donato Coppola e del Sindaco di Ostuni Gianfranco Coppola, si è inaugurata la mostra: “Tre secoli di Maiolica di Castelli – 1500-1700 – Confronti con le produzioni pugliesi e campane derivate” che resterà aperta al pubblico fino al 30 settembre prossimo.

Sono esposte 180 splendidi capolavori della maiolica di Castelli d’Abruzzo provenienti dalle collezioni di Giuseppe Matricardi (Ascoli Piceno) e di Antonio dell’Aquila (Bari).

 –

Vi ricordiamo che il museo è aperto tutti i giorni dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 18 alle 22

Fotogallery

Video intervista