“Week end al Museo”: un successo che continua

“Week-end al Museo”, l’iniziativa di visite guidate per i fine settimana programmata per i mesi di dicembre e gennaio ha riscosso notevole successo, tanto da indurre l’Istituzione Museo di prorogare l’esperienza sino alle festività pasquali.

Ancora, quindi, la grande opportunità per le “porte aperte” del sabato e della domenica per visite guidate al Museo di Civiltà Preclassiche della Murgia Meridionale (Chiesa delle Monacelle, via Cattedrale nel Centro Storico di Ostuni) e al Parco Archeologico di Santa Maria d’Agnano.

Restano invariati gli orari di partenza delle visite guidate. Sabato: ore 16.15; 17.15; 18.15. Domenica: 10.15; 11.15; 12.15.

Si è voluto proporre, inoltre, visite con guide gratuite per le studentesche nelle mattinate di lunedì, mercoledì e venerdì.

Il successo dell’iniziativa “Week-end al Museo” conferma, ancora una volta, l’interesse per il Museo di Ostuni e per il Parco Archeologico di Santa Maria d’Agnano, in modo particolare per la “Madre Antica” di Ostuni, la gestante sepolta 28.000 anni fa con il feto nel in grembo, che si mostra quale reperto unico al mondo nel Museo di Ostuni, e la “Grotta della Maternità”, in cui fu scoperta, nel Parco di Agnano.

Museo e Parco, quindi, dimostrano sempre di più la caratteristica di polo archeologico di notevole spessore, capace di fare da traino per la conoscenza dei beni culturali del territorio.

Una successo, sottolinea il presidente dell’Istituzione Museo Avv. Michele Conte, che premia gli sforzi fatti dal’intero Consiglio di Amministrazione, dal direttore scientifico prof. Donato Coppola e dal direttore amministrativo dott. Francesco Pecere per rendere maggiormente fruibile il patrimonio archeologico e culturale custodito nella struttura museale e il sito archeologico.

Un grande riconoscimento, evidenzia inoltre il presidente Conte, va a tutti gli operatori impegnati per la gestione dei servizi, che dimostrano grande spirito di disponibilità e dedizione nel lavoro svolto, sia nelle mansioni ordinarie che nell’affrontare e risolvere le criticità.