Teatro Madre: 1° appuntamento venerdì 20 luglio

Il Festival di Teatro e Narrazione, che ha trovato casa nel suggestivo Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano (Ostuni), inaugura venerdì 20 luglio, alle ore 21.00, il suo ricco programma di spettacoli con “Cenerentola” – Compagnia Transadriatica Factory

Sarà affidato alla celebre fiaba di Cenerentola il debutto, venerdì 20 luglio 2018, della prima edizione di Teatro Madre, il festival di Teatro e Narrazione che ha trovato nell’Anfiteatro del Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano, a pochi chilometri da Ostuni, un teatro en plain air in cui prendere vita.

Il festival, con la direzione artistica di Enrico Messina e Daria Paoletta, è organizzato da Armamaxa | Pagine Bianche Teatro – Residenza Teatrale di Ceglie Messapica e promosso dal Museo Civico e Parco Archeologico di Ostuni con il contributo del Comune di Ostuni. Gli spettacoli si terranno in uno dei luoghi più suggestivi e ricchi di mistero della Valle d’Itria, in cui fu rinvenuta nel 1991 la donna di Ostuni, l’antica madre, sepolta più di 28 mila anni fa, in posizione fetale con una mano sulla pancia a proteggere il suo bimbo, divenuta simbolo della tenerezza materna che resta immutata nel corso della storia.

In questo luogo, in cui storia, natura e cultura convivono, ha trovato casa il ricco programma di Teatro Madre, che porterà in scena fino al 17 agosto 9 spettacoli: 5 appuntamenti per famiglie per la rassegna Il posto delle Favole al Parco e 4 date per un pubblico più adulto, per la rassegna Teatro al Parco.

Ad inaugurare il Festival, venerdì 20 luglio alle ore 21.00, Cenerentola (spettacolo adatto a bambini dai 3 anni) della Compagnia Transadriatica Factory, per la drammaturgia e regia di Tonio de Nitto, che propone una rivisitazione della celebre fiaba, raccontata con tanta ironia mescolando danza e teatro di immagine. In scena due registri coreografici diversi per rappresentare le sorellastre e Cenerentola: uno nervoso e sguaiato, l’altro tenero e armonioso. Un solo ingombrante arredo scenografico, l’immenso armadio delle meraviglie, bianco, dal quale nascono le azioni e intorno a cui giocano le danzatrici e i due attori.

Al tempo di questa storia Cenerentola viveva, orfana, confinata a far la serva in casa propria per la sua super matrigna che le è madre e padre allo stesso tempo e per le sorelle goffe e culone. Al tempo di questa storia c’era anche un principe, timido e impacciato, che non era mai uscito dal regno e per farlo accasare ai regnanti non era restato che organizzargli una festa, un ballo.

Invidie e gelosie all’interno del nucleo familiare, ma anche un mondo, che presto può rivelarsi diverso da com’è o come dovrebbe essere, un mondo dove madri spregiudicate sono disposte a tutto pur di “arraffare” tutto quello che si può e che non si può ottenere, manipolando le figlie come marionette per raggiungere i propri fini. Un mondo di figlie ammaestrate, viziate e sorde nel comprendere e accettare l’altro, non l’altro lontano… quello che non si conosce, ma l’altro in casa propria, la sorella(stra) più piccola, senza cipolle ai piedi, leggera e morbida come una piuma.

È il fallimento del metodo matrigna, di un’educazione cinica e arrivista impartita ai propri figli che non lascia spazio ai sentimenti. È la storia di un incontro, di un riscatto, di un ritrovarsi, di un capirsi anche con una lingua, quella della danza, che è fatta di parole che, per essere dette, non hanno bisogno della voce.

Lo spettacolo nasce dall’incontro della compagnia teatrale Factory con la compagnia di danza Elektra, con la voglia di costruire assieme una nuova avventura che esplori un linguaggio nuovo per entrambe.


La rassegna Il Posto delle Favole al Parco di Teatro Madre prosegue, ogni venerdì, alle ore 21.00, fino al 17 agosto, con i seguenti spettacoli: venerdì 27 Luglio, IL GATTO CON GLI STIVALE del Teatro Verde di Roma (dai 3 anni); venerdì 3 Agosto, CAPPUCCETTO ROSSO della Compagnia Burambò (dai 3 anni); venerdì 10 Agosto, HANSEL E GRETEL della Compagnia Crest (dai 5 anni); venerdì 17 Agosto, ROBIN HOOD di Armamaxa teatro (dai 5 anni).

La rassegna per adulti, Teatro al Parco, prenderà il via martedì 24 Luglio, h. 21.00, con CROCE E FISARMONICA, il racconto dedicato a Don Tonino Bello nel 25° anniversario della sua partenza dal mondo. In scena Enrico Messina e Mirko Lodedo con la regia di Carlo Bruni; mercoledì 1° Agosto (h. 21.00), si viaggerà tra le acque del Golfo di Taranto e della Sicilia, con ICARO CADUTO, la nuova produzione di Pagine Bianche Teatro di e con Gaetano Colella e la regia di Enrico Messina; mercoledì 8 Agosto, h. 21.00, spazio alla straordinaria e simpaticissima Rita Pelusio (PEM Abitat Teatrali) con EVA, DIARIO DI UNA COSTOLA; lunedì 13 Agosto, h. 21.00, IL BALLO, tratto dall’omonimo libro di Irène Némirovsky con l’eccezionale narratrice, Daria Paoletta (Compagnia Burambò).

Per informazioni: 389/2656069


Il botteghino

Il costo del biglietto degli spettacoli per famiglie – rassegna Il posto delle Favole al Parco – è di 5 euro; per tutta la rassegna è attiva la promozione Benvenuti Nonni: per ogni bambino che viene a teatro, un nonno non paga.

 

Dove acquistare i biglietti del Festival Teatro Madre:

Sul circuito vivaticket.it e presso tutti i rivenditori autorizzati;

presso lo IAT di Ostuni, sito in Corso Mazzini, 8 (tutti i giorni, 10 – 23);

presso il botteghino del Museo Civico di Ostuni, sito in Via Cattedrale, 15 (tutti i giorni, 10 – 13; 18 – 22);

direttamente al botteghino del Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano, dalle ore 19.00 del giorno dello spettacolo.

Nell’attesa dell’ingresso nell’anfiteatro del Parco Archeologico, i bambini potranno partecipare al laboratorio gratuito di riciclo creativo condotto da Maria Grazia Monopoli.

Teatro Madre è anche un’occasione per scoprire la storia del Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano e dell’antica madre che qui riposa: coloro che acquisteranno un biglietto di uno degli spettacoli avrà la possibilità di usufruire, prima dell’inizio dello spettacolo (h. 20) della visita guidata curata dal Sac La Via Traiana. È necessario presentarsi in loco alle ore 19.45.

 

Info in breve

CENERENTOLA

drammaturgia e regia Tonio De Nitto

con Mariliana Bergamo, Antonio Miccoli, Francesca Nuzzo, Serena Rollo, Fabio Tinella

costumi Lapi Lou – scene Piero Andrea Pati – luci Davide Arsenio – coreografie Annamaria De Filippi

produzione Factory Compagnia, Compagnia Elektra, Tir DanzaTeatro d’attore – Spettacolo per tutto il pubblico a partire dai 3 anni – Durata: 60 min.

Venerdì 20 luglio 2018 – h. 21.00

Parco Archeologico di Santa Maria di Agnano | Ostuni

Info: 389/2656069

Aggiornamenti e approfondimenti: https://www.facebook.com/ArmamaxaResidenzaTeatrale